Obbligo vaccinale – comunicazioni a seguito di avvio di procedimento sanzionatorio 

L'Agenzia delle entrate, su segnalazione del Ministero della salute, sta recapitando comunicazioni di avvio del procedimento sanzionatorio per i cittadini destinatari dell’obbligo vaccinale anti-SARS-CoV-2 che rientrano in uno dei seguenti casi:

  • soggetti che alla data del 15.6.2022 non abbiano iniziato il ciclo vaccinale
  • soggetti che a decorrere dal 1.2.2022, dopo la prima dose del vaccino, alla data del 15.6.2022 non abbiano completato il ciclo primario a due dosi
  • soggetti cha a decorrere dal 1.2.2022, dopo il completamento del ciclo primario, alla data del 15.6.2022 non abbiamo effettuato la dose di richiamo (dose booster)

La norma prevede che il cittadino abbia 10 giorni di tempo, dal ricevimento della comunicazione, per fare ricorso, presentando alla ASST competente per territorio l'eventuale certificazione relativa al differimento o all'esenzione dall'obbligo vaccinale, oppure altra ragione di assoluta e oggettiva impossibilità. Entro il medesimo termine, il cittadino comunica sul sito dell'Agenzia delle entrate-Riscossione (AdeR) l'avvenuta presentazione di tale comunicazione.  

Se sei tra i destinatari di questi avvisi ed intendi presentare queste certificazioni o istanze, dovrai comunicarlo alla ASST Papa Giovanni XXIII esclusivamente in forma scritta, attraverso una delle seguenti modalità:  

  • Posta elettronica certificata all'indirizzo ufficioprotocollo@pec.asst-pg23.it 
  • Raccomandata con ricevuta A/R all'indirizzo: ASST Papa Giovanni XXIII Ufficio protocollo P.zza OMS n. 1, 24127 Bergamo

La comunicazione dovrà contenere i seguenti elementi:  

  • Cognome e nome  
  • Codice fiscale  
  • Indirizzo e-mail  
  • Numero di telefono 
  • numero della Comunicazione di avvio del procedimento sanzionatorio 
  • eventuale certificazione relativa al differimento o all’esenzione dell’obbligo vaccinale oppure documentazione clinica a supporto della richiesta 

ATTENZIONE In caso di reclami o istanze di tipo amministrativo (esempio: codice fiscale errato o modificato nel tempo) si prega di inviare le istanze non alle ASST ma all'indirizzo email obbligovaccinale@sanita.it (riportato nella comunicazione di avviso di procedimento sanzionatorio inviata al cittadino).

La nostra ASST è competente per i cittadini residenti nei seguenti comuni:
Algua, Almé, Almenno San Bartolomeo, Almenno San Salvatore, Averara, Barzana, Bedulita, Berbenno, Bergamo, Blello, Bracca, Branzi, Brumano, Camerata Cornello, Capizzone, Carona, Cassiglio, Corna Imagna, Cornalba, Costa Serina, Costa Valle Imagna, Cusio,  Dossena, Foppolo, Fuipiano, Gorle, Isola di Fondra, Lenna, Locatello, Mezzoldo, Moio De' Calvi, Olmo Al Brembo, Oltre Il Colle, Orio Al Serio, Ornica, Paladina, Palazzago, Piazza Brembana, Piazzatorre, Piazzolo, Ponteranica, Roncobello, Roncola, Rota D'Imagna, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme, Santa Brigida, Sant'Omobono Terme, Sedrina, Serina, Sorisole, Strozza, Taleggio, Torre Boldone, Ubiale Clanezzo, Val Brembilla, Valbrembo, Valleve, Valnegra, Valtorta, Vedeseta, Villa D'Alme e Zogno.

Ultimo aggiornamento: 12 Agosto 2022